LE MONDE EST À NOUS – RAP E SECONDE GENERAZIONI / DARE VOCE AI SENZA VOCE – Nuovo articolo su Machina (DeriveApprodi)

La casa editrice DeriveApprodi mi ha chiesto di scrivere un articolo sul rap negli anni ’90 in Italia, e il suo sviluppo legato ai fenomeni migratori e alle seconde generazioni. Il titolo è: “Le monde est à nous. Rap e seconde generazioni – Dare voce ai senza voce”. Sono partito da gruppi storici come i Fuckin’ Camels ‘n effect, che nel 1992 scrissero il brano “Slega la lega”, passando per i Comitato e i Sangue Misto, arrivando al periodo più recente citando Baby Gang e Simba La rue.

I Novanta sono gli anni in cui il rap si è definitivamente imposto, in cui l’hip hop è diventato vera e propria cultura. L’espansione su larga scala del genere, in Italia, è strettamente intrecciata coi fenomeni migratori. Prima dell’emigrazione dal Sud al Nord – «e la mia posizione è di straniero nella mia nazione» cantavano i Sangue Misto – ora come strumento delle cosiddette «seconde generazioni» per fare sentire la propria voce.

Per leggerlo clicca qui.

Continue Reading

LA GENERAZIONE HIP HOP E L’ITALIA MULTICULTURALE – (La città nuova – Corriere)

Gabriella Kuruvilla ha scritto un bellissimo articolo sulla mia storia per La città nuova, un blog di Corriere della sera, focalizzando la sua attenzione sull’impegno che ho dedicato alla causa della cittadinanza per i ragazzi di Seconda generazione, ma senza tralasciare i vari aspetti della mia carriera a livello artistico. Rap, graffiti, il libro Vivo per questo e i tour didattici negli States.

Per leggere l’articolo clicca qui

Continue Reading