GEORGE FLOYD FREESTYLE #Icantbreathe

Sono giorni che osservo in silenzio quello che sta succedendo negli Stati Uniti a causa dell’omicidio di George Floyd, e come altre volte il rap mi ha aiutato a trovare le parole giuste per esprimere quello che penso.

“Non respiro mamma vieni a salvarmi, mi hanno ucciso a mani nude senza armi, sono solo uno dei tanti caduti, chiudo gli occhi mamma e tanti saluti, la mia pelle non è spessa abbastanza, non respiro la tua voce mi calma, steso a terra non mi posso più alzare, su di me tutto il peso del male, il potere ti azzera, il silenzio difende l’odio di un collega, e la vita si spreca, è l’invidia che striscia il fallimento ti acceca, prendi e fai la tua scelta, rosso sangue la razza è la stessa, resto un uomo come te come tutti, anche quando non respiro come Floyd, come Cucchi.”

“I don’t breathe mom come to save me, they killed me with bare hands without weapons, i’m just one of the many fallen, i close my eyes and many greetings, my skin is not thick enough, i don’t breathe your voice calms me, lying on the ground i can no longer get up, all the weight of evil on me, power wipes you out, silence defends the hatred of a collegue, and life is wasted, it is envy that creeps failure, blinds you, take and do your choice, blood red, the race is the same, i remain a man like you like everyone, even when i don’t breathe like Floyd, like Cucchi”

(Translation: Lisa Munson)

Continue Reading

AMIR ISSAA X BILLBOARD ITALIA – SULLE ALI DEL RAP (intervista)

Su Billboard Italia di questo mese potete leggere un intervista di tre pagine sul mio tour a New York. Da qualche anno sto lavorando a questo progetto che si divide tra musica e cultura, con la missione di portare nelle università degli Stati Uniti una testimonianza dell’Italia contemporanea. Ringrazio i docenti nei dipartimenti di Italianistica che ci hanno creduto e mi hanno aiutato a realizzare tutto questo.

(Testo: Cristiana Lapresa / foto: Enrico Rassu).

L’amore per la cultura Hip Hop ha portato Amir Issaa da Piazzale Flaminio ai luoghi storici del rap a New York. Oggi il suo libro Vivo per questo è studiato nei dipartimenti di Italianistica delle università americane”. (Billboard)

Continue Reading

AMIR ISSAA IN CONCERTO PER L’ESERCITO DELLA SALVEZZA – (ROMA)

In un periodo difficile come quello che stiamo vivendo il mio pensiero va ai più sfortunati, ai senzatetto, ai rifugiati e a tutte le persone che non hanno una casa. Ho deciso di mettere a disposizione la mia musica per gli ospiti dello Zazer Diurno con un concerto privato Domenica 5 Aprile, che farò da casa mia in diretta streaming esclusivamente per loro. Scendere in campo con l’Esercito della Salvezza è una scelta che faccio consapevolmente, avendo già collaborato per altre iniziative in cui ho visto con i miei occhi l’amore che mettono in quello che fanno.

(Leggi l’articolo su La RepubblicaClicca qui)

Continue Reading

EMMA FOR PEACE COINVOLGE AMIR ISSAA NEL SUO TEAM DI ARTISTI

Sono entrato ufficialmente nel team di Emma For Peace. Euro Mediterranean Music Academy, è una rete di istituzioni musicali in Medio Oriente e nella regione del Mediterraneo che promuovono la pace attraverso la diplomazia musicale e l’educazione. Ringrazio Paolo Petrocelli e Unesco giovani per avermi coinvolto, e non vedo l’ora di iniziare questo nuovo viaggio.

Per informazioni clicca qui

(Ph. Andrea Carrozzini)

Continue Reading

AMIR ISSAA OSPITE A VIENI DA ME CON CATERINA BALIVO – (RAI 1)

Dal sito di RaiPlay: Amir, rapper italiano di fama internazionale, racconta come è arrivato al successo. Amir racconta cosa ha provato a tornare da adulto nel carcere in cui andava da bambino a trovare suo padre, oggi racconta la sua storia nelle scuole e nelle università per dare speranza ai giovani. Amir spiega come la musica gli sia servita come terapia per lasciarsi alle spalle il dolore del passato – Per guardarlo clicca qui

Continue Reading

AMIR ISSAA – VIVO PER QUESTO / UNITED STATES TOUR 2018 – (Video)

Nel 2018 sono andato in tour negli Stati Uniti per presentare il mio libro “Vivo per Questo” facendo tappa in molte università dalla costa est a quella ovest. Da New York in cui sono stato ospitato a Casa Zerilli Marimò con Stefano Albertini, passando per Mount Holyoke, Georgetown, Ohio State arrivando fino a San Diego State University invitato dalla professoressa Clarissa Clò, che mi ha introdotto nella scena locale connettendomi con rapper storici come Parker Edison. Questo video racchiude alcuni tra i momenti più significativi.

Continue Reading