Sono cosi – Uomo di prestigio

2.SONO COSI’ (1’59”) (M. Altomare – W.Amati – A. Issaa)

Dal casilino tp arrivo fino a grace street sono Amir l’indipendente che punta al mainstream tu
puoi chiamarli euro cash o cheese in affari con Santino dal torrino biz
scrivo la mia storia come seen o skeme ho l’accesso free pure senza pin
con successo zi’ nun te poi da’ se stai sotto il tiro del mio triplo rring
so’ sempre piu’ pulito non so se m’hai capito a te te do er terzo dito a me me danno der piu’ figo
e piu’ me danno contro piu’ io me sento pronto mentre toccano il fondo piu’ io la lama affondo
arrivo in pace puoi chiamarmi Bob Marley numeri come Grandi devi solo contarli
Amir nella tua zona suonano gli allarmi chiama pure le guardie tanto non possono fermarmi.

Sono cosi’, credo in me stesso e nel mio successo e in ogni goccia d’inchiostro che scende perchè
sono cosi’, la fatica il dolore il mio sangue e voglia di vedere questo nome sempre piu’ grande
sono cosi’, aspetto il peggio io, io neanche scelgo me mettono in mezzo pure se non c’entro
e non c’ho piu’ niente da perde no e non c’ho piu’ niente da perde no.

Me sento apposto addosso porto scarpe linde Italia Egitto il colosseo con dentro una sfinge so’
l’ultima risorsa in questa terra incolta l’unico profeta che ora la mia testa ascolta
parlo solo di me perche’ c’ho un grosso ego me domando e me rispondo a me stesso spiego
il resto e’ noia e qui la gente strilla, non sento un cazzo se il mio nokia squilla
forse e’ Santo o forse e’ E money o forse e’ Sano con tre o quattro beat nuovi
fottere con Amir mejo che non ce provi te faccio sta male e’ come la fine de na love story
vesto rosso passo dritto in mezzo ai tori so’ piu’ grosso un boss che e’ pronto a farti fuori
diamante nel catrame sono spettacolare prestigio click bang sangue misto reale.

Sono cosi’, credo in me stesso e nel mio successo e in ogni goccia d’inchiostro che scende perchè
sono cosi’, la fatica il dolore il mio sangue e voglia di vedere questo nome sempre piu’ grande
sono cosi’, aspetto il peggio io, io neanche scelgo me mettono in mezzo pure se non c’entro
e non c’ho più niente da perde no e non c’ho più niente da perde no.